venerdì, 20 Maggio 2022

L’ex arbitro Marelli: “Quest’anno gli errori accertati sono 13, ma il rigore negato a Belotti contro l’Inter resta uno sbaglio grave”

Condividi

L’ex arbitro Luca Marelli oggi moviolista per Dazn, ha parlato al Corriere dello Sport degli episodi più controversi di questa stagione non prima di aver lanciato un allarme sui fischietti italiani:

Fabbri è fuori gioco da parecchio tempo per infortunio. Orsato è fermo anche lui da tre settimane e suppongo abbia qualche problema fisico. Sozza si è fermato, è rientrato in Serie B, si è fermato di nuovo: a questo punto mandarlo in Serie A era impossibile, a parte l’importanza della gara di B che dirigerà. E poi Napoli e Roma presentano un altro problema rilevante”.

Passando agli errori arbitrali: “Rocchi è un essere umano e ha a che fare con esseri umani. C’è stato qualche errore di troppo, è vero. I più gravi però sono arrivati dagli affermati”.

Tuttavia, spiega Marelli, “i dati dell’Aia dicono invece che le decisioni corrette sono intorno al 95%. In questa stagione gli errori accertati sono 13, su un centinaio di decisioni cambiate. Dopo quattro anni e mezzo ancora si considera il Var una moviola in campo, e non lo è. Ovvio che il rigore negato a Belotti contro l’Inter resta uno sbaglio grave”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie