martedì, 5 Luglio 2022

Andrea Bosco: “Contro la Juve montagne di fango. Il club la smetta di porgere l’altra guancia”

Condividi

Il giornalista Juventino Andrea Bosco dedica una parte del suo editoriale a parlare delle montagne di fango” che “si stipano fuori dalla sede sociale” della Juventus dopo il nuovo filone di indagini che vede coinvolta la Vecchia Signora in merito alla ricontrattazione coi giocatori di qualche stipendio sotto la prima ondata pandemica.

Dettagli sbattuti in prima pagina al seguito di interrogatori fiume per giocatori citati in qualità di testimoni, informati dei fatti. Senza un commento, un fiato, da parte della dirigenza di una società che sembra compiacersi nel “negarsi“ a qualsiasi tipo di giustificazione”.

Bosco avverte: “Se la Juventus dovesse risultare colpevole sarebbe un problema (etico e personale) continuare a sostenerla. Dovesse risultare innocente sarebbe imbarazzante constatare (ancora una volta) quanto sia facile imbrattarla, farla oggetto di scherno, fino alla diffamazione”.

Poi la provocazione: “Forse la Juventus è un soggetto “credente“ che fa del vangelo una missione: porgere l’altra guancia. E’ una stagione nella quale il divertimento, in casa Juve, è raro”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie