domenica, 2 Ottobre 2022

Allegri: “Parlare di fallimento è disonestà intellettuale. Valuto quello che ho in mano”

Condividi

È un Massimiliano Allegri profondamente deluso quello che si presenta ai microfoni di Prime Video, nel post partita di Juve – Villarreal:

Giocherei la gara come l’abbiamo giocata. Bene per 75 minuti, nel secondo tempo loro si son messi dietro e l’hanno sbloccata con un episodio. Nel calcio esistono anche queste cose. Bisogna accettare questa sconfitta brutta ma non devo rimproverare nulla ai ragazzi”, le prime parole del mister.

Non ce l’avevo con nessuno, faccio i complimenti ad Emery. Sono dispiaciuto per la delusione generale. A volte episodi a favore a volte contro. Arbitri? Non facciamo polemiche”, replica Allegri a chi da studio gli chiedeva con chi era alterato.

Tornando alla sconfitta: “Nel secondo tempo loro in 9 dietro la linea e non salivano più. Abbiamo avuto occasioni nel primo tempo, loro volevano portare la partita ai supplementari o sfruttare l’episodio. Poi non siamo più riusciti a recuperarla”.

Infine il monito: “Parlare di fallimento è disonestà intellettuale – prosegue Allegri -, e io non posso farci niente. Io so il valore della squadra. Io sto sempre coi piedi per terra e soprattutto valuto quello che ho in mano”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie