lunedì, 4 Luglio 2022

Moviola, Marcello Chirico: “Proteste Atalanta? Il Ds Marino ha un regolamento tutto suo”

Condividi

Il giornalista di fede bianconera Marcello Chirico commenta a caldo la gara tra Atalanta e Juventus: “Dopo questo pari con l’Atalanta, qualcuno smetterà di parlare di scudetto. Bisogna pensare a difendere questo quarto posto”.

Ora la Juve deve tornare a vincere. Si creano molte occasioni ma ancora non si concretizza”, nota il giornalista. “Se non la metti dentro rischi di perdere una partita che la Juventus non meritava di perdere”.

Adesso, spiega il giornalista “bisogna pensare a difendere il quarto posto. Perché con l’Atalanta vista stasera bisognerà lottare per mantenere la qualificazione alla Champions League. Davamo per scontata una vittoria questa sera, vista le condizioni della Dea di questa sera: tante assenze, però l’Atalanta è rimasta l’Atalanta. Squadra forte, che s’impegna sempre, mai da dare per morta. Il punto serve per tenerla a distanza, e ora col Toro non sarà facile”.

Passando agli episodi, Chirico commenta la furia del Ds dell’Atalanta Marino nel post partita: “Insistono ancora su due episodi: Szczesny va in uscita avventata, ma non fa nulla. Non è assolutamente rosso. Se volete applicare il regolamento Marino, è un altra cosa”.

E sul presunto mani di De Ligt: “Siamo alle solita. Se ogni volta che si tira addosso al difensore è calcio di rigore, non è più calcio, è un altro sport”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie