lunedì, 16 Maggio 2022

Plusvalenze Inter, la Guardia di Finanza nella sede della Covisoc

Condividi

La Guardia di finanza di Milano si è presentata stamattina presso gli uffici della Covisoc, nella sede della Federcalcio, a Roma, nell’ambito dell’inchiesta della procura di Milano che vede indagata sulle plusvalenze dell’Inter.

Il nucleo di polizia economico finanziaria – riferisce Repubblica sul proprio sito – ha
acquisito la relazione della Covisoc su 62 operazioni sospette relative al trasferimento di altrettanti giocatori di diverse squadre tra cui appunto l’Inter, realizzate tra il 2019 e il 2021.

La Guardia di Finanza si è mossa dietro l’input della Procura di Milano, che si concentrerà sulle operazioni legate all’Inter.

L’inchiesta sulle presunte plusvalenze illecite realizzate dal club nerazzurro è portata avanti dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e del pm Giovanni Polizzi i quali già a fine 2021 avevano acquisito bilanci, contratti sulle operazioni di acquisto, vendita e prestito e movimenti bancari, riguardanti cessioni e scambi da parte della società nerazzurra “dei diritti pluriennali sulle prestazioni di taluni calciatori” tra i quali il portiere Ionut Radu (7,7 milioni di plusvalenza) e dell’attaccante Andrea Pinamonti (plusvalenza da 19 milioni) per gli anni 2017-2018 e 2018-2019.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie