lunedì, 16 Maggio 2022

Padovan: “Vlahovic e Zakaria la svolta: hanno migliorato anche gli altri. Il meglio può ancora arrivare”

Condividi

Buona la prestazione della Juventus che vinto in casa 2-0 contro il Verona, grazie alle reti dei due nuovi arrivati Dusan Vlahovic e Denis Zakaria, che hanno così permesso ai bianconeri di piazzarsi al 4° posto in classifica, lasciandosi momentaneamente alle spalle l’Atalanta.

A parlare della gara il giornalista Giancarlo Padovan nel suo editoriale per CalcioMercato.La Juventus è cambiata. Di più: la Juventus è rinata, esplodendo in un rigoglìo di gioco che la renderà protagonista della seconda parte del campionato (è già quarta in classifica anche se l’Atalanta deve recuperare la partita con il Torino), della Coppa Italia e – chissà – perfino della Champions League ha commentato il giornalista, che ha poi aggiunto:

Vlahovic e Zakaria hanno fatto giocare meglio tutti gli altri. Non è solo una coincidenza che, sul primo gol, l’assist millimetrico sia stato di Dybala e, sul secondo, gran parte del merito vada ascritto a Morata. Massimiliano Allegri aveva promesso il tridente offensivo (Vlahovic, Morata, Dybala) e tridente è stato“.

“La chiave della partita, che potrebbe anche rappresentare la svolta della stagione, è che contro l’Hellas hanno giocato tutti bene e hanno corso tutti tanto – ha sottolineato Padovan.

“Considerati i cambi (McKennie, anche lui ad un passo dal 3-0, per Zakaria e Cuadrado per Dybala) fatti in minuti diversi, non trascurati gli assenti (Bonucci in panchina, Alex Sandro e soprattutto Locatelli e Bernardeschi), vien da chiedersi dove sarebbe potuta arrivare questa Juve se avesse giocato sempre con tanta intensità, qualità, leggerezza ed entusiasmo. Ma più che un rimpianto, vale l’auspico per il futuro. Il meglio può ancora arrivareha concluso.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie