venerdì, 28 Gennaio 2022

Plusvalenze Inter: Ecco cosa rischia il club nerazzurro per i 90 milioni di plusvalenze fittizie

Condividi

L’inchiesta della procura di Milano sulle plusvalenze (fittizie?) dell’Inter ha provocato un nuovo scossone in Serie A.

Dopo l’indagine sulla Juventus a Torino sono finiti dunque sotto la lente d’ingrandimento della Guardia di Finanza, gli scambi di una decina di giocatori nerazzurri avvenuti tra il 2017 e il 2019 per un valore di circa 90 milioni di euro di ricavi.

Ebbene, come ricorda il Corriere della Sera, “la società si trovava in difficoltà nel rispettare le regole del fair play finanziario, necessario per l’iscrizione alle coppe”.

“Open”, il giornale diretto da Enrico Mentana, sintetizza così quanto scritto oggi dal Corriere della Sera e da Repubblica: “Alcune cessioni avevano la cosiddetta clausola della recompra. Permettevano cioè di riacquistare dopo un certo periodo di tempo un giocatore venduto, di solito a una cifra prefissata. In questo modo, è il ragionamento dei magistrati, ne usciva una plusvalenza per uno: il bilancio veniva abbellito l’anno prima e peggiorato quello dopo. Mentre a chi acquistava succedeva il contrario”.

Ma v’è di più: “[…]nel periodo a cui si riferisce l’indagine l’Inter operava sul mercato in regime di “Settlement agreement”, a seguito di precedenti sforamenti ai vincoli del fair play finanziario. Ovvero era già sotto il controllo della Uefa”.

Cosa rischia l’Inter con l’inchiesta sulle plusvalenze
Sempre Enrico Mentana ricorda come l’Inter sia recidiva: “Nel 2018, nerazzurri e rossoneri sono finiti ancora sotto indagine insieme al Genoa. Anche qui senza risultati”.

“In teoria” – si legge ancora su Open –  “il Codice di Giustizia sportiva prevede per questo tipo di “reati” sanzioni che vanno dall’ammenda all’esclusione dal campionato. Ma soltanto nel caso che l’illecito sportivo sia stato compiuto con il fine di ottenere l’iscrizione a una competizione a cui la società non avrebbe dovuto essere ammessa”. 

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie