lunedì, 6 Dicembre 2021

Allegri a DAZN: “Battuto il sarrismo? Ha vinto la Juve”

Condividi

Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ai microfoni di DAZN ha analizzato l’importante vittoria della Juve all’Olimpico contro la Lazio, battuta 0-2. Un risultato che permette ai bianconeri di conquistare tre fondamentali punti e piazzarsi al 6° posto.

“La squadra ha fatto una bella partita, non eravamo distratti ma non abbiamo sfruttato le occasioni da gol” ha commentato Allegri, che ha poi aggiunto “nella scelta decisiva siamo troppo frettolosi, dobbiamo migliorare. Abbiamo fatto tanti tiri in porta, avuto tante occasioni e non abbiamo concesso niente a un’ottima Lazio. Le squadre di Sarri fanno bene lo sappiamo, e noi abbiamo avuto pazienza nella gestione. La squadra ha fatto bene, non era semplice contro una squadra brava nel palleggio. Bisogna imparare la gestione della palla, sapere anche soffrire. Le azioni pericolose loro sono scaturite da errori nostri in area avversaria. La squadra piano piano è in crescita, i risultati aiutano a cementare le certezze“.

Una soddisfazione battere Sarri? “Io mi diverto, quando lo capirete sarà troppo tardi” ha commentato Allegri. Oggi era Lazio-Juve, non sarrismo contro corto muso. Ci sono anche gli avversari, il calcio è strategia. C’è un momento in cui devi tenere palla e un momento in cui devi andare. La partita non è scritta su un protocollo”.

“Per noi è un passettino, non dobbiamo pensare che ora tutto va bene – ha avvisato Allegri, dobbiamo pensare di vincere una partita alla volta e rientrare il prima possibile nei primi quattro posti“.

“Non ho mai visto una grande squadra vincere con superficialità, serve sempre grande rispetto per l’avversario. Abbiamo lasciato tanti punti con le medio-piccole perché non ci abbiamo messo la la giusta concentrazione ha commentato Allegri, che in merito alla posizione in campo di Dybala ha aggiunto:

Dove lo metto? In questo momento non ce l’abbiamo, quando tornerà a disposizione, spero presto, vedremo. Abbiamo tante partite. Lui gioca sul centro-destra, difficilmente si sposta a sinistra. Avendo lui ci vuole un mediano con più copertura. Ha tecnica e ha tanta forze nelle gambe. L’importante è che stia bene”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie