lunedì, 6 Dicembre 2021

Mercato, Agresti: “Se così, il danno per i bianconeri potrebbe essere gravissimo”

Condividi

Il giornalista Stefano Agresti ha parlato del mercato fatto dalla Juventus in questi anni.

In particolare, Agresti sulle colonne de Il Bianconero ha messo l’accento sulle scelte poco coerenti del club per quanto riguarda il reparto difensivo che si regge ancora sui veterani Chiellini e Bonucci:

I vecchi guerrieri non sono più quelli di una volta, hanno acciacchi e non sono così efficienti”, esordisce, per poi soffermarsi sulle cessioni, forse affrettate, di due profili giovani e interessanti come Romero e Demiral”, ha affermato Romeo Agresti.

Un curioso modo di costruire. Non solo: anche De Ligt nell’ultimo periodo è stato messo spesso in discussione da Allegri, finendo ciclicamente in panchina per dare spazio ai soliti vecchi. Scelta strana e discutibile”, ha scritto ancora Agresti.

De Ligt dovrebbe essere un punto fermo nella Juve di Allegri. Innanzitutto perché oggi è il miglior difensore del gruppo, e poi per un’altra serie di motivi, sia progettuali (il futuro della difesa bianconera non può che essere costruito attorno a lui), sia economici (la cifra investita sull’olandese e il suo ingaggio impongono di insistere su questo ragazzone)”.
Detto questo, Agresti lancia l’allarme su De Ligt:

Sempre che la società non abbia idee differenti, ad esempio quella di pensare a una cessione di De Ligt per fare cassa, ipotesi ventilata dal minaccioso Raiola. Con ciò che sta passando il nostro calcio, e anche la Juve, non ci sarebbe da stupirsi troppo se l’olandese partisse. Ma il danno, per i bianconeri, potrebbe essere gravissimo”, ha concluso Agresti.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie