venerdì, 3 Dicembre 2021

Pradè attacca: “Vlahovic picchiato per tutta la partita. Il rigore si poteva dare”

Condividi

La Juventus batte la Fiorentina 1-0 e lascia i viola a zero punti e con molto rammarico per l’occasione fallita. A non nascondere il suo fastidio per l’esito della gara, Daniele Pradè, dirigente della Fiorentina che sui canali ufficiali dei viola è stato molto critico sulla direzione arbitrale di Sozza.

Eravamo padroni del campo, poi l’espulsione ci ha messi in difficoltà come è normale che sia. A quel punto è uscita fuori la Juventus, però tranne che per la traversa di Chiesa non abbiamo sofferto. Abbiamo fatto una grandissima gara, complimenti ai ragazzi e al mister. Però ce ne torniamo a casa con zero punti ed una grande sofferenza, c’è molto rammarico e grande dispiacere per tutti” ha commentato Pradè.

Rammarico che aumenta al pensiero dell’episodio più contestato, il mani di Danilo, che secondo Pradè avrebbe potuto cambiare le sorti della gara. “Quando l’episodio è stato rivisto ero convinto che l’arbitro desse il rigore, però è andata così. Il rigore si poteva dare, poi l’arbitro ha rivisto l’episodio al VAR, e ha deciso per l’involontarietà“.

Il dirigente dei viola ha poi commentato la prestazione dell’attaccante Vlahovic: “Ha fatto la partita che doveva fare, di grande sofferenza e sacrificio. Dusan è stato picchiato per tutta la partita. Dispiace, anche se fa parte del gioco darle e prenderle”.

Pradè ha poi concluso con un commento sui cartellini gialli: “La cosa incredibile è che abbiamo preso due cartellini gialli nella metà campo della Juventus. Ora contro il Milan saremo costretti a presentarci senza i due difensori centrali. Sarà dura dormire ma da lunedì ripartiamo con il lavoro, cercheremo di fare meglio contro il Milan”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie