venerdì, 3 Dicembre 2021

InterSpac, la sentenza di Bonolis: “Dalle parole di Zhang e dal silenzio di chi mi aveva chiamato, penso solo una cosa”

Condividi

Il popolare conduttore tv di conclamata fede nerazzurra, Paolo Bonolis, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva, alla vigilia del derby tra l’Inter e il Milan.

Se l’Inter vuole tornare in corsa per lo Scudetto non può far altro che vincere. Con una sconfitta, la situazione non sarebbe però compromessa. Inzaghi? Mi piace come ha impostato la squadra e ora si prendono anche meno gol. Mi sembra che l’Inter giochi bene”, le prime parole del conduttore Tv.

Poi, sulle rosa nerazzurra, Bonolis aggiunge:

“Mercato? La rosa è buona. Passando il turno in Champions si potrebbe aggiungere qualcosina in difesa già a gennaio, ma Marotta, Ausilio e Baccin sanno benissimo cosa fare. Nandez? Non mi dispiace affatto, è come un coltellino svizzero”.

Spicca la battuta sul progetto InterSpac. Un autentica sentenza quella di Bonolis

Venni coinvolto come iniziativa. Ora come ora però mi sembra che, dalle parole di Zhang e dal silenzio di chi mi aveva chiamato, sia in stallo, se non addirittura terminata”, spiega Bonolis.

Due parole anche sull’esordio di Antonio Conte sulla panchina del Tottenham:

“L’altra sera ho dato una sbirciatina alla gara contro il Vitesse. Mi è sembrato preoccupato, ma è normale, è appena arrivato e conosce a malapena i giocatori. Però mi ha sorpreso, non pensavo prendesse una squadra a stagione in corso”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie