domenica, 26 Maggio 2024

Di Marzio: l’Arsenal prova ad anticipare la Juve per Vlahovic

Condividi

spot_imgspot_img

L’attaccante della Fiorentina Dusan Vlahovic è nel mirino di diversi top club europei (Tottenham, Arsenal, Atletico Madrid) che tengono gli occhi puntati sul serbo, vista la sua intenzione di non rinnovare il suo contratto con i viola. Sulle sue tracce, In Italia c’è da tempo la Juventus, che si deve guardare le spalle dall’agguerrita concorrenza, prima fra tutte quella dell’Arsenal.

A fornire un aggiornamento sulla situazione che vede protagonista Vlahovic, il giornalista Sky Gianluca Di Marzio che sul suo sito riporta: “La Fiorentina ha incontrato l’Arsenal per parlare di Dusan Vlahovic. Barone e Pradè sono stati a Londra nei giorni scorsi per capire le intenzioni dei Gunners. La società inglese vorrebbe portarlo all’Emirates già a gennaio, facendo anche un sacrificio importante dal punto di vista economico: la richiesta dei viola parte da una base di 80 milioni e l’Arsenal sarebbe disposto ad arrivare a quella cifra con l’inserimento di alcuni bonus. Ma se tra i club sembra poter esserci un’intesa iniziale, manca però quella con il giocatore e i suoi agenti con i quali per il momento c’è distanza“.

“Segnale di come ci sia la volontà di aspettare per prendere in considerazione offerte più importanti, magari anche a giugno. Una situazione che metterebbe in difficoltà la Fiorentina, che vorrebbe chiudere già a gennaio per programmare il futuro e trovare il prima possibile il sostituto”.

Un tentativo di anticipare la concorrenza in particolare della Juventus, che però potrebbe essere avvantaggiata dalla volontà del giocatore di rimanere in Italia.

Intenzionata a non mollare la presa sul centravanti serbo, la Juventus, come riportato da TuttoSport. La Vecchia Signora sarebbe pronta a offrire al calciatore un contratto da 6 milioni netti a stagione con bonus, e mettere sul piatto 50-55 milioni di euro, più il prestito di qualche giocatore di livello o il cartellino di qualche giovane.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie