domenica, 26 Maggio 2024

Causio: “Dybala? Nella Juve ci sono due giocatori che io non toglierei mai: Cuadrado e Chiesa”

Condividi

spot_imgspot_img

Lunga intervista di Franco Causio ai microfoni di Tuttosport. L’ex ala bianconera ha presentato il Derby tra il Torino e la Juventus, fornendo anche spunti interessanti su alcuni giocatori bianconeri

“I bianconeri dopo un inizio difficile si stanno riprendendo, ma anche il Torino sta facendo abbastanza bene”.

Causio rivela di aver “visto la Juve dal vivo a Udine alla prima giornata e poi mercoledì sera contro il Chelsea. Per 45 minuti – un’ora tiene bene, poi cala, ma mercoledì aveva anche tanti giocatori infortunati”, ammette il “Barone”.

L’ex Juve dopo aver visto la gara della Juventus contro il Chelsea, è restato impressionato da Chiesa: “Brilla sempre. E’ uno dei pochi che non si risparmia mai. Anzi, dovrebbe proprio risparmiare qualche energia in più per arrivare più fresco negli ultimi 30 metri. Ha tutto”, sentenzia Causio.

E ancora su Chiesa: “Deve soltanto discipliarsi un po’, sono perfettamente d’accordo con Allegri e credo che ci riuscirà, perché Massimiliano è un maestro in questo. E Chiesa stesso con il tempo e l’esperienza imparerà a gestire le energie al meglio”.

Anche Causio vede in Chiesa le caratteristiche di un attaccante: “Sì, lo vedo sicuramente come seconda punta: ha uno scatto e un dribbling che quando parte non lo prendi più e va al tiro. Tanti mi hanno chiesto se mi assomiglia, ma con me non c’entra niente. Io giocavo sul centrodestra, andavo sul fondo per crossare, il mio era un gioco diverso”.

“Lui rispetto a me ha più potenza, scatto e tiro. Do ragione ad Allegri, vedo per Chiesa un futuro da seconda punta”.

Convivenza con Dybala? “Nella Juve ci sono due giocatori che io non toglierei mai: Cuadrado e Chiesa. Li lascerei fuori soltanto per farli rifiatare, perché sono due giocatori che saltano l’uomo e creano sempre superiorità numerica”.

La formazione ideale di Causio? “Vedrei bene la Juve con un 4-2-3-1, con Cuadrado a destra, Dybala centrale alle spalle di Morata e Chiesa a sinistra. Dietro di loro possono giocare Locatelli e Bentancur, oppure Rabiot. Ecco, secondo me la Juve deve trovare un’identità a centrocampo”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie