Moggi: “L’ex Juve da quelle parti avrà poca vita”

674

L’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi si è espresso ai microfoni di TuttoMercatoWeb sui temi caldo di casa Juve:

La Juventus in questo momento ha voglia di riorganizzarsi con i giovani di qualità. Ci vorrà qualche anno”, sentenzia in apertura Big Luciano.

Dunque, secondo Moggi “tra una stagione o due la Juve tornerà competitiva. Quando hai già in casa Chiesa, Kulusevski o Locatelli puoi contare su di loro in modo importante”.

L’ex manager bianconero vede ancora l’Inter favorita nonostante i nerazzurri abbiano dovuto rinunciare ad Hakimi e Lukaku:

“Marotta e Ausilio hanno fatto un grande lavoro giocando d’attacco con Correa, Dzeko e Lautaro. Simone Inzaghi è un allenatore che ha come obiettivo principale quello di attaccare”. 

Poi l’amara constatazione:  “Il campionato italiano, nonostante l’Europeo vinto, è scaduto. Questa Serie A va osservata per rimetterla in pista. La dimostrazione la da l’operato delle italiane che ora prendono valanghe di belle speranze per via del decreto crescita”.

Moggi conclude con un altra sentenza senza appello, ovvero la missione di Fabio Paratici al Tottenham, dove pare che l’ex Juve abbia qualche problema:

“Penso che Paratici abbia poca vita li. Credo che non abbia possibilità di inserimento totale nel club. Il Tottenham però è primo in classifica… evidentemente gli innesti hanno un valore”.