Galeone: “La Juve deve tornare ad essere temuta come un tempo. Allegri ha tanto da lavorare”

314

Giovanni Galeone, allenatore e grande amico di Massimiliano Allegri, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha commentato la situazione della Juventus, che si ritrova con un magro bottino di appena un punto dopo le prime due giornate di campionato.

Non mi aspettavo un solo punto nelle prime giornate. Dopo il primo tempo della Juventus contro l’Udinese, ho pensato che Allegri avesse risolto i problemi dei bianconeri, ma non è ancora così. La Juve ha tanti giocatori forti che sono in rosa da anni” ha commentato Galeone, che ha poi aggiunto:

Allegri mi ha rivelato che deve lavorare tanto con i suoi collaboratori, la Juve deve tornare ad essere temuta, come un tempo. La Juve prima, quando era avanti 2-0, chiudeva le partite mentalmente agli avversari che già pensavano al prossimo avversario”.

“In questo momento il cavallo vuole fare l’alfiere, ognuno fa a modo suo – ha sottolineato Galeone. Serve molto più tempo. Se l’evoluzione del calcio è il bel gioco che inizia da dietro con la palla al portiere, e tutte queste cose qua, allora io sto con Allegri. Questa non è proprio l’evoluzione del calcio”.

In merito alla partenza di Ronaldo, Galeone ha commentato: Max già sapeva che Cristiano volesse andare via. Lui ha un contratto di 4 anni, giusto pensare anche al futuro, non solo a lui”.