Juve-Atalanta, Allegri soddisfatto: “Stiamo diventando una squadra”

809

È un Allegri soddisfatto quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport dopo la gara vinta dalla Juve contro l’Atalanta per 3 a 1.

È stato un bellissimo test sempre con un’ottima Atalanta. La cosa che mi è piaciuta di più stasera, visto che stiamo iniziando il campionato, è lo spirito, il sacrificio che comunque per vincere dobbiamo mettere. Le qualità dei giocatori sono ottime, sono alte e su quello dobbiamo lavorare per raggiungere gli obiettivi”, ha spiegato a Sky.

Sui gol di Dybala e Bernardeschi: “Io vedo tutti bene, stasera anche gli altri hanno fatto bene. Siamo un gruppo e stiamo diventando una squadra, le qualità dei giocatori sono indiscusse”.

“E’ normale che a livello di testa devono essere tutti nelle condizioni di mettersi a disposizione della squadra, perché altrimenti non riusciamo a raggiungere un equilibrio che ci permette di dare continuità di risultati, facciamo un sali-scendi e questo non ce lo possiamo permettere”.

“Cristiano Ronaldo? Doveva fare 60 minuti, ne ha fatti più di 65 e in certi momenti della partita ha gestito la palla in modo giusto. Sta lavorando bene, è sereno e per noi soprattutto sarà un valore aggiunto”, ha spiegato Allegri.

Locatelli? “Lui è un giocatore del Sassuolo, io credo che questa sera Ramsey abbia fatto una buona partita, è un ragazzo intelligente. Davanti alla difesa credo abbia un ottimo futuro”.

Stasera non era facile contro l’Atalanta, è la seconda volta che ci giocava, è andato a chiudere molte traiettorie. Quando la condizione lo sosterrà di più sbaglierà di meno, perché avrà più geometrie nella testa. E’ un giocatore su cui io conto molto”, ha concluso il mister.