Dybala dice no alla Juve: L’esito dell’incontro secondo Pedullà

1921

Ennesima fumata grigia tra Paulo Dybala e la Juventus che non riescono ad arrivare ad un accordo sul rinnovo del contratto che scade nel giugno del 2022.

Tra il ds della Juve Cherubini ed il procuratore della Joya, Jorge Antun, non sono stati fatti passi avanti.

A rivelare come sono andate davvero le cose ci ha pensato l’esperto di mercato Alfredo Pedullà.

Jorge Antun, l’agente del giocatore, ha incontrato la dirigenza bianconera per trovare una soluzione rispetto al contratto in scadenza a giugno. La Juve offre una cifra leggermente superiore rispetto all’attuale ingaggio che è di 7.5 milioni a stagione, disposta a salire di un milione circa e non oltre”, scrive l’esperto.

Le richieste dell’entourage di Dybala erano dall’inizio più alte, inizialmente addirittura vicine ai 15 milioni a stagione bonus compresi, poi ridimensionate. Adesso la base che viene chiesta è di circa 10 milioni a stagione e su questo argomento bisognerà continuare a trattare con un altro incontro previsto nelle prossime settimane”, spiega ancora Pedullà.

Tuttavia, rivela il giornalista “c’è la volontà di Dybala, ma devono combaciare le cifre, passaggio fondamentale per arrivare alla fumata bianca”.