Stefano Cecchi: “Non esulto ai gol di Chiesa, dopo che ha lasciato la Fiorentina per andare alla Juve”

1681

Roberto Mancini ha vinto e realizzato il capolavoro di creare una Nazionale compatta, granitica, unita, che è stata capace di andare al di là dei colori delle maglie e del tifo, arrivando così a conquistare l’ambita coppa di Campione d’Europa.

A non riuscire invece ad andare oltre il tifo per la propria squadra del cuore, è il giornalista del quotidiano la Nazione, Stefano Cecchi, tifosissimo della Fiorentina, che ai microfoni di Radio Bruno non ha nascosto la sua difficoltà a gioire per l’impresa realizzata dagli Azzurri:

“Il mio cuore è viola, il resto è contorno. La Nazionale per me è altro, calciatori come Bonucci e Donnarumma non ce la faccio a tifarli. Stessa cosa per Chiesa, non esulto ai suoi gol ,dopo che ha lasciato la Fiorentina per andare alla Juventus“.