Bosco: “Impensabile che la UEFA continui a spadroneggiare come sta facendo adesso”

136

Il giornalista Andrea Bosco ai microfoni di Radio Bianconera ha commentato le ultime novità in casa dei bianconeri, prima fra tutte il ritorno sulla panchina di Massimiliano Allegri e la nomina ad amministratore delegato dell’ex Ferrari Maurizio Arrivabene.

“L’arrivo di Arrivabene mi conferma sempre più che sta nascendo la Juve di John Elkann più che quella di Andrea Agnelli”, ha commentato Bosco, che ha poi aggiunto: “È un uomo della famiglia Agnelli, che non ha specifiche competenze calcistiche e la cosa mi fa pensare che i compiti di Allegri non si limiteranno solo strettamente al campo e alla panchina ma che avrà un’investitura non dico alla Ferguson ma simile”.

Bosco ha poi commentato le tensioni tra la Superlega e la UEFA, che non accennano ad attenuarsi e continuano a generare polemiche. I tre club ribelli Juventus, Real Madrid e Barcellona, si sono rivolti alla Corte di Giustizia Europea, e non si è fatta attendere la replica della UEFA, che ha reso noto che difenderà la sua posizione con forza.

Il parere di Andrea Bosco: “A me il progetto Superlega, così com’era stato presentato, non piaceva granché, ma penso che sia inevitabile che si vada verso quella direzione lì. È impensabile che l’UEFA continui a spadroneggiare come sta facendo adesso.