Platini: “Ceferin sta vivendo il suo momento di gloria. Ridicolo”

492

L’ex giocatore Michel Platini, nel corso di un’intervista a L’Equipe ha commentato la spinosa situazione tra la UEFA di Ceferin e i tre club ribelli Juventus, Real Madrid e Barcellona che tenacemente tengono in piedi la Superlega.

Una vicenda non gestita al meglio da Ceferin, secondo l’ex presidente della UEFA Platini:

Rapporti con Ceferin? Non ne ho. È uno di quei politici che non hanno giocato al calcio e stanno vivendo il proprio momento di gloriaHa sbagliato. L’esodo dei grandi club per fondare la propria competizione e’ l’unico pericolo ricorrente che l’UEFA deve gestire, ma da 40 anni, quindi è meglio anticipare piuttosto che trovarti di fronte ad un fatto compiuto e trattare i dirigenti di questi club come ‘codardi‘, ‘serpenti‘ o ‘scorpioni‘, come ha fatto Ceferin. Ridicolo“.

Platini ha comunque rivolto una critica anche alla gestione del progetto Superlega: “I promotori hanno fatto una comunicazione di m***a, i media erano contrari così come i tifosi“.

Andrea Agnelli è sempre stato così, ha sempre voluto valorizzare economicamente soprattutto la Juventus. Ad esempio, ha chiesto che ai grandi club venga garantito un posto in Champions per tre anni, perché il suo budget è calcolato su tre anni. Ma non puoi fare tutto pensando ai soldi. In caso contrario, bisognerebbe sponsorizzare le reti della porta e incollare pubblicità sui giornalisti in tribuna stampa”, ha concluso Platini.