Caso Calvarese, Andrea Bosco: “I farisei catodici mostrano una sola verità. E poi c’è lui, sempre pronto a vagheggiare «gomblotti»”

514

Il giornalista è scrittore di fede Juventina Andrea Bosco torna sul pessimo arbitraggio di Calvarese in Juve-Inter riferendo di prevare “disgusto anche per certe argomentazioni”.

“Calvarese in Juve – Inter ha arbitrato malissimo. Ha concesso rigori assurdi. Ma ha anche espulso (per seconda ammonizione) Bentancur per un inesistente fallo. Lasciando per oltre mezz’ora la Juve in 10 contro 11″, spiega Bosco.

Ma per i farisei catodici a contare è stato solo l’errore che ha portato al dubbio rigore poi trasformato da Cuadrado. E che ha determinato il risultato”, precisa il giornalista che si scaglia contro “i farisei che per due giorni hanno istruito processi su questo (e solo su questo) episodio. Ore di dibattito. Calvarese (giustamente) da 3 in pagella”.

Ma visto che i teletromboni raccontano una sola verità mi chiedo: a Fourneau e a Pasqua che voti avevate dato?”, la domando del giornalista che metterà evidentemente in imbarazzo i media di parte avversa alla Vecchia Signora

Il giornalista si dice inoltre disgustato “anche per qualche gagà “chiagni e fotti“ sempre pronto a vagheggiare “gomblotti“ . Per quanto la Juventus si meriti (per la deludente annata) di essere sbeffeggiata, non si merita di essere calunniata e insultata”, tuona Andrea Bosco.

E compassione per un (presunto) “opinionista“ milanista. Inguaribile vittimista, accecato dal tifo, obnubilato dall’idea che sia sempre “colpa“ di qualche altro”.