Sconcerti: “Gli errori manageriali capitano, normale ammetterlo e richiamare Allegri”

172

Nel corso della trasmissione Stadio Aperto in onda su TMW Radio, il giornalista Mario Sconcerti ha commentato la situazione della Juventus, al momento in corsa per la qualificazione in Champions League.

Un obiettivo importante ma non sarebbe drammatico nel caso non lo si raggiungesse, secondo Sconcerti: “Non riuscire a rientrare nelle prime quattro, non sarebbe drammatico. Dopo 9 scudetti puoi sbagliare uomini nella ricostruzione, ci sta”.

In merito alle voci circolate con insistenza, circa un ritorno di Massimiliano Allegri o di Zinedine Zidane, Sconcerti ha commentato: “Di Allegri conosco tutto, di Zidane conosco molto. Tutti e due conoscono la Juventus. Ma Allegri ci ha già vinto molto, ha fatto anche due finali di Champions, arrivando quindi molto vicino all’obiettivo reale. Partirei sempre dal già conosciuto, ha affermato il giornalista, che ha poi aggiunto:

“Nella vita quante volte nella vita si ritorna da dove siamo partiti? Quante volte ci si lascia e ci si riprende? Gli errori manageriali capitano. Se dovessi richiamare Allegri, è chiaro che ammetti di aver sbagliato. Fa parte della normalità ammetterlo, richiamando Allegri. Più strano non sbagliare mai”, ha concluso Sconcerti.