Chirico dopo la sconfitta della Juve: “Umiliante. Pirlo non ha scuse”

206

C’è grande delusione tra i tifosi bianconeri per la clamorosa sconfitta in casa della Juventus contro il Milan, che non fa che complicare ulteriormente la corsa dei bianconeri al piazzamento in Champions League.

A commentare la deludente prestazione dei bianconeri, il giornalista Marcello Chirico su ilbianconero.com:

“Sul vocabolario esiste una parola che si chiama dignità. Ecco, questa avrebbero almeno dovuto avere i giocatori della Juventus contro il Milan, almeno la dignità. Si può perdere, ma si può perdere anche in un’altra maniera. Così come si poteva perdere il campionato, perché dopo nove anni lo puoi perdere, ma lo puoi perdere con dignità. Invece c’è stata l’ennesima umiliazione, ad opera tra l’altro di una squadra diretta concorrente per la corsa Champions, che adesso diventa quasi impossibile“.

“Tra l’altro, ha perso 3-0 in casa, loro hanno pure sbagliato un rigore perché altrimenti i gol sarebbero stati 4. È uscito ad un certo punto anche il loro uomo più forte, Ibrahimovic, anche se ha fatto molto poco, quasi come Ronaldo. Però è uscito anche lui e la Juve ha perso 3-0, una sconfitta davvero umiliante. Si è vista la solita Juve, sempre la stessa, senza gioco, molle, a volte inchiodata per terra, a volte aspettava di capire cosa facesse il Milan, poi il solito giropalla, noiosissimo, e poi le solite azioni tentate in maniera molto confusa dai singoli. Un attacco sterile, molto prevedibile”.

Pirlo ci ha messo come al solito del suo perché ha cambiato per l’ennesima volta formazione, poi non si è capito perché schieri Chiesa sulla fascia sinistra, quando all’andata era stata l’arma vincente sulla destra.
Non si è capito perché non ha messo in campo Dybala, quando ha capito che l’attacco era praticamente nullo. Ma perché metti Dybala quando ormai la partita è chiusa?”.

“Stavolta non ha nessuna scusante, prima di tutto perché stavolta ha avuto tutta la settimana per preparare una partita chiave come questa. Aveva tutta la rosa a disposizione, l’ha detto lui stesso in conferenza stampa: “Finalmente ho la rosa completa”. Non l’hai saputa sfruttare. Soprattutto ci siamo resi conto che se anche avesse avuto la rosa completa da sempre, la Juventus avrebbe fatto questi risultati“.

“Si è visto per l’ennesima volta che la squadra non lo segue. Lui a fine partita si è giustificato dicendo che si è dovuto adattare alla rosa che si è trovato ad allenare. Si vede nettamente che la rosa, anche se è stata sopravvalutata ad inizio campionato, è una rosa ad alto tasso di mediocrità. Però ci sono squadre che hanno rose ancora più inferiori, che comunque fanno bene, hanno comunque un gioco. La Juventus non ce l’ha. Non ce l’aveva neanche con Sarri, ma è riuscito a vincere il campionato. Pirlo invece non ha gioco e probabilmente non riuscirà a portare la Juventus in Champions. La Juventus non merita la Champions, questa Juve per quello che mette in campo, per i risultati che sta ottenendo, merita la retrocessione in Europa League“.

“Adesso diventa anche molto più difficile perché il Milan ti ha battuto 3-0 quindi anche negli scontri diretti è passata in vantaggio. Puoi fare la corsa sul Napoli… però la vedo molto difficile“.

“Quello che mi domando è: stasera Elkann era allo stadio, si è reso finalmente conto di persona di come gli hanno ridotto la Juve. Aveva già toccato il punto più basso della stagione con il Benevento, ma non si è voluto fare niente. Mi aspetto che qualcosa accada, perché così non si può andare avanti. Già la situazione è pessima, speriamo non diventi davvero tragica come si sta prospettando”.