Andrea Bosco: “Juventus e Agnelli circondati dal branco”

335

Il giornalista e scrittore di conclamata fede bianconera denuncia attraverso le colonne di Tuttojuve il gioco al massacro che si sta compiendo ai danni della Juventus e di Andrea Agnelli.

La Vecchia Signora è “sotto accusa. Come sempre e più di sempre. La Juve, va detto, ha agevolato il lavoro”, scrive in premessa Andrea Bosco.

Il giornalista utilizza metafore che lasciano poco spazio all’immaginazione: “Un intero branco sta ringhiando alla zebra. Ferita e terminata nelle sabbie mobili. Gli errori di Agnelli si sono sommati a quelli di Paratici. A quelli di Pirlo e a quelli di troppi giocatori”.

La posta in gioco è alta: una qualificazione alla Champions che per la Juventus rappresenta ossigeno.

È sulle mezze verità sussurrate come quella di un possibile ritorno alla Juve dell’allenatore dei cinque scudetti consecutivi, Andrea Bosco ha pochi dubbi:

“La mia idea è che un Allegri nuovamente alla Continassa, avrebbe un potere decisionale assai superiore a quello concessogli in passato”, e che inoltre “molti giocatori saranno congedati” oltre al fatto che “il monte ingaggi sarà notevolmente abbassato”.