Il nerazzurro Berti perde le staffe: “L’Inter domina il gioco, chi la critica è un cog***ne”. Ma i numeri dicono altro

1534

L’interista Nicola Berti si scaglia contro gli addetti ai lavori che criticano l’Inter per la scarsa qualità di gioco che propone.

Dopo le lamentele di Antonio Conte sulla questione, ora tocca appunto all’ex centrocampista nerazzurro:

L’Inter gioca male? Domina il gioco, ha 11 punti di vantaggio sulla seconda. Chi la critica è un c…! Non scherziamo”, tuona Berti, che probabilmente non tiene conto delle statistiche impietose elaborate dagli esperti che recitano per esempio che la squadra di Conte ha vinto la gara col Sassuolo, decimato per l’assenza di 8 uomini (tra nazionali e covid), con un possesso palla di appena il 29%.

A me questa squadra piace moltissimo. Poi certo, un po’ di stanchezza ci può stare: siamo anche a metà aprile, a fine campionato… Ci sono tutti i presupposti per aprire un ciclo con Conte”, sentenzia Nicola Berti.

E ancora: “La squadra è già molto forte: con due o tre innesti, magari giovani, il livello aumenterà ulteriormente. Sperando di fare strada in Champions League perché è lecito aspettarsi di più dopo le tre eliminazioni consecutive ai gironi”.