Mario Sconcerti: “Siate cattivi adesso con la Juve, presto tornerà la migliore”

1215

Il giornalista Mario Sconcerti su calciomercato.com ha analizzato la situazione della Juventus che attraversa un momento di palese difficoltà, ma destinato a non durare a lungo, secondo il giornalista.

“Se la Juve vince viene a noia, se perde si apre il processo sul perché non vinca. Un anno doveva pur accadere, l’inaudito è stato trovare quell’anno dopo 9 scudetti consecutivi. Non so cosa muova la gente, anche i media. C’è in tanti giudizi sulla Juve la stessa cattiveria che trovo sui social, molto oltre il livore innocente del tifoso normale. Forse è anche questo lo scopo del calcio, essere un cattivo sfogo. Ma meravigliano i toni, le offese, la saccenteria dei chiunque, come se qualcuno avesse più diritti in un momento in cui tutto il calcio ha problemi di resistenza”.

Consiglierei allora di fare in fretta a prendersi soddisfazione perché non credo che la Juve resterà a lungo in questa condizione, suggerisce Sconcerti, che prosegue: “È già in potenza la squadra più forte della prossima stagione. Deve essere girata un po’ sul proprio asse e ben guidata, ma le manca poco ed ha forza economica in un tempo in cui tutti faranno fatica a costruire squadre”.

Pirlo non è stato un incidente della storia, semmai è uno che ha fatto la storia proprio per quelli che ora lo offendono in ogni modo. Questa non è fede, non è competenza. Questa è volgarità e presunzione, ha concluso Sconcerti.