Andrea Bosco: “Scudetto (se lo vincerà) dell’Inter meritato ma nell’ambito di un campionato falsato”

166

Andrea Bosco tuona  contro le istituzioni calcistiche. Lo scrittore e tifoso bianconero, nonostante la delusione per la debacle stagionale della Juve (“una brutta copia della squadra che fu”), dopo aver certificato che la squadra e società bianconera sono da rifare, torna all’attacco del cosiddetto “Palazzo del calcio”.

“Io sono tra quelli che reputano il campionato falsato. Ma non ho scheletri nell’armadio: lo sto scrivendo da mesi”.

Il giornalista precisa meglio il suo pensiero:Io ritengo meritato lo scudetto (se lo vincerà) dell’Inter. Nell’ambito di un campionato falsato. Non dalle Asl e neppure dal Napoli, che ha fatto (peraltro “con dolo“, aveva scritto Sandulli ) i propri interessi. No: il campionato è stato ed è falsato da una Federazione imbelle che ha consentito al Coni di fare giurisprudenza”.

E ancora:Ci dica Gabriele Gravina: perché ha disertato il Collegio di Garanzia del Coni? Ce lo dica: lui che certamente fa parte degli “onesti“. Le Asl sono la foglia di fico che non riesce a coprire le indecenze. Non si gioca in Italia, ma si è giocato in Europa. E ora si giocherà con le Nazionali. Si è girato dall’altra parte anche Andrea Agnelli. Che come Garibaldi ha detto: “Obbedisco“ . Sfido chiunque a dire che un campionato nel quale una gara di andata si disputerà mesi dopo avere disputato la gara di ritorno, non sia un torneo sghembo. Io forse sono “disonesto“ . Ma di un “disonesto“ si puo’ comprendere che sia “onestamente disonesto” .