All’Inter un altro scudetto di Cartone (o del tampone). Campionato ufficialmente falsato e i tifosi bianconeri insorgono: rigiocate anche Inter-Juve!

513

L’emergenza Covid all’Inter ed il contestuale divieto imposto dall’Asl di Milano che ha vietato la disputa della gara con il Sassuolo, prevista per sabato alle 20.45, ha fatto infuriare i tifosi bianconeri.

Il protocollo di Lega e Federcalcio sancito per disputare le partite in sicurezza prevede che per decidere il rinvio di un incontro siano necessarie 10 positività nell’arco di una settimana ma l’intervento dell’autorità sanitaria ferma tutto a prescindere per contenere la diffusione del virus ed evitare che il focolaio si propaghi.

Ma evidentemente le Asl fanno il bello e il cattivo tempo del campionato di Serie A falsando i rapporti di forza tra le squadre alla luce del fatto che alcuni club (tra i quali anche la Juventus) sono scesi comunque in campo regolarmente nonostante questi erano falcidiati dai casi di covid in rosa.

E sui social i tifosi bianconeri insorgono in seguito soprattutto al fatto che la Juve dovette giocare con l’Inter senza De Ligt, Sandro, Cuadrado e altre squadre hanno giocato con 6-7 positivi.

giuseppejuve67 scrive: “Che schifo ci sono state squadre che hanno giocato con 9 positivi vergognoso se la lega permette l annullamento della partita e la certificazione che quest’anno poteva vincere chiunque tranne la Juve”.

L’impressione generale è che l‘Inter si porterà a casa il secondo scudetto di cartone della sua storia, dopo quello scippato alla Juventus nel 2006 con calciopoli. I tifosi hanno già coniato il termine “Scudetto del tampone”.

Il campionato è infatti finito il 4 ottobre del 2020, quando la società partenopea di concerto con la ASL di Napoli ha deciso di non partecipare alla trasferta di Torino, contro la Juventus.