La scure di Arrigo Sacchi sulla Juventus: “Scelta non è coerente e vi spiego il perché”

416

Spietato commento di Arrigo Sacchi sulle colonne de La Gazzetta dello Sport dopo la sconfitta della Juventus in Champions League, costata l’eliminazione anzitempo dalla prestigiosa competizione:

Ecco il passaggio più duro dell’ex Ct della nazionale italiana:

“Alla nuova Juve serve un allenatore con un’idea chiara. Contro il Porto poco gioco corale e mancavano intensità e motivazioni”, scrive Sacchi mettendo subito sul banco degli imputati Andrea Pirlo.

E ancora: “Fatico a giudicare Pirlo. Perché non so se ha fatto delle richieste per l’idea che aveva in testa o pur di allenare la Juve ha accettato tutto, col rischio di bruciarsi. Lo scorso anno si è passati da Allegri a Sarri, due tecnici bravissimi, totalmente diversi, mantenendo la stessa squadra. Non è coerente”, scrive Sacchi.