Tuona Andrea Bosco dopo il disastroso arbitraggio di Massa in Juve-Lazio: “È il campionato più falsato della storia”. Ecco i colpevoli

1173

Il giornalista juventino Andrea Bosco dedica il suo editoriale alla formazione bianconera dopo le bella vittoria ai danni della Lazio: “Juve d’altri tempi che fa ben sperare per la gara con il Porto”, le prime parole dello scrittore per le colonne di Tuttojuve.

Il giornalista va poi diritto al nocciolo della questione: quella arbitrale. E dopo aver definito quello nostrano il “campionato più falsato della storia”, anticipa ai lettori che si rifiuterà, “d’ora in avanti, di commentare una gara della Juve arbitrata da Davide Massa della sezione di Imperia. Non c’è squadra di serie A, in questi anni, che non sia stata fatta oggetto delle “sue“ interpretazioni” .

Andrea Bosco ricorda anche ai lettori che “Tuttosport ha definito la sua ultima direzione quella di un arbitro incapace. Tutti gli arbitri sbagliano. Ma Massa sbaglia sovente”.

Ma massa è solo:Colpevole per Juventus – Lazio anche il designatore: mettere assieme Massa e Di Bello (al Var) è stato come accostare la dinamite al tritolo. Massa va fermato. Rizzoli prenda atto dei suoi disastri”.

Infine conclude Bosco: “Se fischierà Massa, in futuro, mi dedicherò alla visione di un film o alla lettura di un buon libro. Massa va ignorato. E se (come immagino ) sarò l’unico a seguire questa strada, almeno sarò stato anche l’unico ad attuare una vera forma di protesta per il suo operato. In Nba (dove le società hanno voce in capitolo) da tempo uno come Massa si occuperebbe di giardinaggio”, tuona ancora Andrea Bosco.