Cucchi: “L’impressione è che la Juve possa andare meglio di come stia facendo”

212

Il noto giornalista ed ex radiocronista Riccardo Cucchi, ai microfoni di Maracanà in onda su TMW Radio, ha commentato la situazione in classifica della Juventus, partita alla rincorsa dell’Inter, al momento capolista.

Un’impresa non impossibile ma senza dubbio complicata secondo Cucchi: Lo può fare ma, visto l’evidente distacco, il successo della rincorsa dipenderà dal rendimento dell’Inter. Se l’Inter continuerà con questo ritmo regolare, sarà difficile.

La mia impressione è che la Juve possa andare meglio di come stia facendo – ha continuato Cucchi -. Lo Spezia è una squadra complicata per tutti, ma la superiorità tecnica era evidente. Quando c’è Morata davanti le cose cambiano, e finalmente ho visto un Bernardeschi determinante. Il problema principale della Juventus è la fragilità del centrocampo. Il motto che il centrocampo è il cuore di tutto è sempre valido. La qualità del centrocampo non credo sia all’altezza del club.

E poi c’è un problema Pirlo – ha proseguito Cucchi -. È stato un grandissimo calciatore, e forse in troppi hanno pensato che automaticamente sarebbe stato un grande tecnico. Lui per primo lo sa bene che non è così. È dotato di umiltà e sa che deve fare esperienza, ma farlo alla Juventus è dura, perché la Juve deve vincere. Vedremo se riuscirà a diventare un grande allenatore, ma ora un piccolo dazio lo sta pagando. Ho la sensazione che sarà confermato, non farlo sarebbe smentire un progetto“.

In merito alle molte critiche dirette a Cristiano Ronaldo, Cucchi ha dichiarato: “Sul piano economico forse la Juve ha fatto il passo più lungo della gamba, ma per fortuna che ha lui. Se non ce l’avesse, sarebbero ben più di 10 i punti di distacco dall’Inter. È stato determinante in molte occasioni, nonostante la mancata continuità di rendimento che ha sempre avuto”.