Ravezzani: “Assurdo il comportamento di Conte e Oriali. Il pareggio non è certo colpa di Maresca”

71

Nel corso della partita Udinese-Inter, terminata 0-0, Antonio Conte ha dato vita ad una sceneggiata in campo che potrebbe avere risvolti pesanti, dopo la sua espulsione decretata dall’arbitro Fabio Maresca, a cui è seguita anche quella di Gabriele Oriali.

Sul campo si è sentito di tutto e gli attacchi dei nerazzurri sono seguiti poi nel tunnel degli spogliatoi, dove sono volate parole grosse. Il tutto causato dal numero di minuti di recupero concessi da Maresca, considerati dai nerazzurri troppo pochi.

Atteggiamenti minacciosi e insulti pesanti che potrebbero anche portare ad una squalifica più lunga da quanto previsto, che dipenderà dal rapporto che stilerà il direttore di gara Maresca.

A commentare il comportamento irrispettoso di Antonio Conte e Gabriele Oriali, anche il giornalista Fabio Ravezzani, che su Twitter ha commentato:

“L’Inter perde sempre la grande occasione. Potrà rifarsi, certo, ma resta il rammarico di aver sprecato l’occasione dell’aggancio. Assurdo il comportamento di Conte e Oriali. Il pareggio non è certo colpa di Maresca“.

“L’Inter poteva vincere a Udine con un po’ di fortuna. Il fatto che a perdere le staffe per primi siano stati Conte e Oriali segnala l’unico vero limite di questa squadra: l’allenatore che non sa gestire la tensione. Stupisce e preoccupa non ci sia riuscito nemmeno il team manager“.

L’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, ha parlato in conferenza stampa dopo lo 0-0 con l’Udinese. Ecco le sue parole riprese da TMW: “Non eravamo tanto d’accordo sul minutaggio del recupero, da parte mia pensavo, per quanto successo in campo, ci fosse un recupero molto più cospicuo. Sinceramente sono rimasto molto deluso a vedere i quattro minuti, però poi sta all’arbitro prendere le proprie decisioni, possiamo non essere d’accordo, ma dobbiamo accettarle”.