L’ex arbitro Pieri segnala rigore per la Juve, ma viene “deriso” in studio dai giornalisti Rai

125

Bufera in RAI nel post partita di Coppa Italia tra Juventus e Genoa (3-2 per i bianconeri il risultato finale) quando l’ex arbitro Pieri deputato alla moviola ha evidenziato ai telespettatori che mancava un rigore su Morata.

Le parole del moviolista Pieri: «A inizio partita manca un rigore per la Juve. Dumbravanu con la gamba di richiamo prende il piede di morata con il ginocchio, è un rigore non dato», sentenzia Pieri a proposito del contatto tra Dumbravanu e Morata, nel corso del primo tempo.

Parole mal digerite dai colleghi in studio e dall’inviato Alessandro Antinelli che dall’Allianz Stadium ha commentato così le parole dell’ex arbitro: «Mai nella vita è rigore».

Ha fatto poi eco alle parole di Antinelli anche Teotino che ha irriso Pieri davanti a Pirlo: «quel fallo è rigore solo per Tiziano Pieri», il commento di Teotino.

Immediate le reazioni dei tifosi su twitter che indignati hanno scritto: “Il circo mediatico di RaiSport non perde tempo e parte all’attacco” o anche: “E’ stato deriso mentre era l’unico a dire una cosa giusta. Direi che sia stato anche troppo signore a non mandarli a quel paese”.

Qualcuno rinfaccia Raisport di mettere “uno che ha sempre seguito il volley come Antinelli a commentare il calcio facendogli credere di poter insegnare a Pieri le dinamiche di questo sport”.

O ancora: “Onore a Tiziano Pieri che non si piega alla volontà di Varriale”.