Moncalvo, il retroscena è paradossale: “Elkann innervosito perché Agnelli fa bella figura con la Juve, quando invece è lui a mettere i soldi, senza avere il risalto che vorrebbe”

59

Gigi Moncalvo allarma i tifosi della Juventus con queste parole: “Sì, Agnelli potrebbe entrare in Ferrari”.

Il giornalista, che da sempre segue le vicende della famiglia Agnelli rivela che Andrea “vorrebbe ricoprire il posto da amministratore delegato rimasto libero dopo le dimissioni di Camilleri, ma non ha mai detto di voler andare via dalla Juve”.

Dovrebbe farlo nel caso in cui John Elkann fosse d’accordo nell’entrata di Agnelli in Ferrari, ma il cugino non mi sembra di quest’avviso”.

Tuttavia, rivela Molcalvo, “quando Agnelli gli ha chiesto di entrare in Ferrari, Elkann ha risposto dicendogli che è il caso di iniziare ad accontentarsi di quello che ha. Che tra l’altro non è poco. Agnelli aveva già chiesto a John di entrare nel consiglio d’amministrazione della Ferrari, ed Elkann anziché lui ci ha messo il fratello Lapo, che ha dato le dimissioni in seguito al caso del finto rapimento”.

Sui motivi che spingerebebro A. Agnelli a voler entrare in Ferrari, il giornalista spiegaCredo che sia un po’ perché sia stanco della Juve, e un po’ perché i nodi, soprattutto quelli finanziari, iniziano a venire al pettine. La Juve ha rivoluzionato il settore economico, dimostrando che dei problemi esistono realmente. Dal punto di vista finanziario Agnelli si fida ciecamente di Francesco Roncaglio, uomo di fiducia di Andrea che però non piace ad Elkann, il quale non è libero di dire la sua sui conti della società”.

Poi il retroscena: “Oggi quella che una volta era la famiglia non esiste più. Ora ci sono gli ‘Agnelkann’. John è innervosito dal fatto che Agnelli faccia bella figura con la Juventus, quando invece è lui a mettere i soldi, attraverso Exor, senza avere il risalto che vorrebbe”.