venerdì, 14 Giugno 2024

L’ex dirigente FIGC Valentini: “Pirlo è un investimento più che una scommessa. E un investimento non può rendere subito”

Condividi

spot_imgspot_img

L’ex dirigente della FIGC Antonello Valentini, ai microfoni di TMW Radio nelle scorse ore ha commentato la sentenza riguardante la spinosa vicenda Juventus-Napoli, che il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI ha disposto che venga ricalendarizzata:

“È  stata una scelta forse discutibile, per il calcio non è stata una giornata esaltante. Credo che la Federazione abbia scelto una posizione di neutralità. Anche la Juventus non è mai intervenuta. Il protocollo validato dal CTS è stato liberamente sottoscritto dalle squadre di Serie A, ma da oggi quel protocollo è carta straccia. Serve una riflessione: se salta, a questo punto vale tutto e il campionato può fermarsi in qualsiasi momento“.

Valentini ha poi concluso con un commento sulla recente amara sconfitta in casa della Juventus contro la Fiorentina:

“Di sicuro la giornata infelice di Bonucci e l’espulsione di Cuadrado hanno condizionato la prova della Juventus, alla quale manca l’espulsione di Borja Valero e il rigore su Bernardeschi. Ma Pirlo è un investimento più che una scommessa. E un investimento non può rendere subito, quindi la società avrà fatto i suoi calcoli. Non mi piace il nervosismo di certi dirigenti, come Nedved e Paratici“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie