In attesa di Juve-Fiorentina, Prandelli sul suo ex allievo: “Pirlo sta bruciando le tappe, è stato molto bravo”

31

Archiviata la vittoria contro il Parma è già tempo per i bianconeri di pensare alla prossima avversaria, la Fiorentina di Cesare Prandelli, ex allenatore di Andrea Pirlo ai tempi della Nazionale.

Martedì sera (ore 20.45) saranno avversarie allo Stadium, dove la Juventus ospiterà la Fiorentina, una partita presentata nelle scorse ore dal tecnico viola Prandelli nella consueta conferenza stampa della vigilia:

“Sostengo sempre che per battere le grandi squadre serve, oltre alla grande concentrazione, anche sfacciataggine e voglia di attaccare l’area di rigore. A parole siamo tutti bravi, poi il campo è un’altra storia. Se partiamo con questa mentalità, però, possiamo fare una grande gara. Le squadre perfette non esistono, in certi momenti tutti concedono qualcosa, e noi dobbiamo essere bravi a sfruttare questi momenti.

In questo momento la squadra non ha una grande filosofia di palleggio e possesso palla – ha ammesso Prandelli. Stiamo mettendo in campo una mentalità semplice, basata sui duelli individuali. Nelle ultime occasioni non abbiamo creato molte occasioni, ma non ne abbiamo neanche subite tante. Solo tramite un lavoro collettivo possiamo uscirne”.

Prandelli ha poi commentato l’operato del suo ex allievo Pirlo:

Sta bruciando le tappe, la sua squadra ha una filosofia ed un gioco, è stato molto bravo. Quest’anno ci sono più concorrenti per lo scudetto, sarà solo il tempo a far uscire i valori”.