Suarez, il dettaglio della deposizione agli inquirenti che scagiona la Juventus

596

Nuove e importanti indiscrezioni trapelano dalle deposizioni fatte da Luis Suarez ed il suo Legale agli inquirenti che indagano sul cosiddetto esame farsa di Perugia, che sarebbe dovuto essere funzionale all’approdo dell’ex Barca alla Juventus.

Ebbene, il mancato passaggio del calciatore uruguaiano alla Juventus fu dovuto alla mancanza dei tempi necessari per l’iscrizione nelle liste per la Champions League il cui termine per l’iscrizione era il 6 ottobre ed il calciomercato chiudeva il giorno prima.

Questo è quanto è riferisce un agenzia Ansa, in merito alle strategie di mercato adottate dalla società bianconera nel mercato stivo.

Vero è, che secondo quanto riporta il Corriere dell’Umbria, dalla deposizione sarebbe emerso che tra il manager di Suarez e la Juventus sarebbe stato sottoscritto un preliminare di accordo tra il 28 e il 29 agosto.

Ma è altrettanto vero – sempre in base alla ricostruzione degli organi di stampa – che tra il 14 e il 15 settembre (poche ore prima dell’esame) il manager sarebbe stato informato da Paratici del cambio di rotta della Juventus facendo cadere nel nulla l’accordo preliminare.