Ricorso Napoli, Chirico avverte: “Ecco da chi si dovrà guardare bene le spalle la Juventus”

599

“Intelighenzia partenopea napoletana”, esordisce Chirico nel suo video editoriale per Il bianconero.

Chi ne fa parte? Faccio alcuni nomi: Mandato che è un procuratore napoletano, Maresca che un procuratore del tribunale di Napoli, Lepore giudice del tribunale napoletano Chiacchio avvocato del foro Napoletano, De Magistris sindaco di Napoli, più tutti i giornalisti della stampa partenopea. Tutte persone che dicono di essere super parters ma che guarda caso prendono le difese di una sola squadra.

“Tutti questi , prima che ancora il giudice si esprimesse, hanno cercato di indurlo a decidere per il rinvio di Juve-Napoli”.

Adesso dopo la decisione pressa dal giudice di ratificare il 3-0 a tavolino e di penalizzare il Napoli, si sono schierati tutti contro questa decisione.”

Ma attenzione avverte Chirico: “Non sono loro dai quali dovrà guardarsi dai prossimi gradi di giudizio la Juventus. Dovrà guardarsi bene da un’altra persona che la Juventus conosce bene: si chiama Piero Sandulli, Presidente della Corte Federale d’Appello che prenderà in mano il ricorso di ADL e lo esaminerà”.

Lui quello che nonostante disse che i campionati 2004/2005 e 2006 erano regolari condannò la Juventus e che non sapeva se Moggi aveva fatto telefonate o violazioni al codice sportivo…condannò la Juventus”.

Ebbene, Chirico ricorda che Sandulli si è già espresso nei giorni scorsi su Juve-Napoli e ha detto che se dovrà essere chiamato in causa cercherà di valutare meglio la cosa per un bilanciamento tra materia interna ed esterna alla giustizia sportiva.

“Cioè spiega il giornalista –  non si atterra soltanto al protocollo ministeriale per cui si è attenuto Mastrandrea anche perchè lui ha anche auspicato che non venga scritta una classifica dal Covid”.

Lui si che potrebbe essere in grado di ribaltare la decisione del giudice sportivo”, avverte Marcello Chirico.