Ivan Cardia (Tuttojuve): Mercato, la Juventus mette tutti gli altri dietro la lavagna

31

Il giornalista juventino di Tuttojuve, Ivan Cardia commenta il mercato della Juve, ritenendosi soddisfatto:

“Alla fine, di riffa o di raffa, giù il cappello. All’ultima curva, Fabio Paratici mette in fila un mercato che non sarà un capolavoro, ma è comunque un bel vedere”, sostiene il giornalista.

Il mercato della Vecchia Signora ha un senso, non lascerà nessuno se non il tedesco fuori dalla lista Champions, fa le cessioni che aveva in programma di fare e mette a disposizione di Pirlo una squadra che, se non stellare, è quantomeno intrigante”.

Cardia sostiene che “l’operazione legata a Federico Chiesa è un po’ la fotografia di quello che è stato il mercato della Juventus: non è precisamente quello che è serviva, ma è stata fatta al momento giusto e nel modo giusto. Da questo punto di vista, la migliore in assoluto dell’intero calciomercato estivo”.

“Se poi andiamo a rileggere alcune mosse, soprattutto in uscita, sono state quelle programmate: De Sciglio, Douglas Costa, Rugani, lo stesso Pipita. Vista così, le possibili critiche ai movimenti dalla Continassa sono depotenziate”.

Adesso “Pirlo ha tanti potenziali doppioni: Cuadrado, Kulusevski, Chiesa, Bernardeschi. Hanno tutti il pregio di essere anche duttili, e gli incastri spetterà all’allenatore bresciano trovarli. C’è anche qualche buco: in difesa i centrali di ruolo sono quattro più Danilo, per una retroguardia che gioca a tre non è esattamente il massimo della vita. E a sinistra Frabotta era comunque in Under 23 fino a due settimane fa, per quanto sinora abbia dimostrato di potersela giocare”.