Walter Zenga: “Chi se ne frega se Pirlo non ha mai allenato, inizierà. Avrei voluto fare la stessa cosa all’Inter…”

67

Walter Zenga nel corso di un’intervista a la Gazzetta dello Sport ha commentato la scelta della Juventus di affidare la sua panchina all’esordiente Andrea Pirlo.

Il commento di Zenga:

“Non sono stato uno di quelli che ha detto: ‘Ah, che scandalo, allena subito la Juve’. Chi se ne frega se non ha mai allenato, inizierà. Avrà chi lo aiuterà in campo, una società che lo sosterrà, la capacità intellettuale di saper gestire le situazioni.

Se la Juve si affida a un esordiente assoluto, avrà valutato anche le possibili difficoltà e come aiutarlo.

Mi sarebbe piaciuto fare la stessa cosa all’Inter, ma non è successo…”.

Zenga ha poi commentato le recenti esternazioni di Antonio Conte che hanno fatto sorgere il sospetto a molti che fossero il preludio di un addio:

“Se ho mai pensato che sarebbe andato via? Mai: le esternazioni di Antonio sono sempre mirate, ma in positivo.

Mi sento di dire solo una cosa: dovrebbe smussare un po’ i suoi toni. Il popolo interista lo segue, c’è grande entusiasmo: è sulla strada giusta per vincere.

Anche se ripartire senza i propri tifosi per l’Inter sarà un handicap anche più che per gli altri”.

Walter Zenga ha terminato la sua esperienza sulla panchina del Cagliari, che gli ha lasciato forse un briciolo di amarezza:

“Un allenatore che invidio? D’istinto dico Di Francesco: è al mio posto a Cagliari dove meritavo di continuare, ma lasciamo stare…”.