Bilancio Juve: Exor “vede” un rosso di 69 milioni

24

Exor “vede” rosso per il Bilancio Juventus 2020 inerente la stagione 2019-2020.

Dopo la perdita di 19,2 milioni del 2018, di 39,9 milioni registrata al 30 giugno 2019 ecco che anche il 2020 si appresta a far registrare una perdita di circa 69 milioni di euro

Secondo i conti di Exor, la holding della famiglia Agnelli-Elkann cui fa capo il 63,77% della società bianconera, “la Juventus ha infatti archiviato il semestre gennaio-giugno 2020, caratterizzato in negativo dall’emergenza Covid-19, con un rosso di 19 milioni di euro”.

Dunque, secondo un attenta analisi di Calcio e Finanza “considerato che il club presieduto da Andrea Agnelli ha chiuso il primo semestre dell’esercizio 2019-2020 (luglio-dicembre 2019) con una perdita netta di 50,3 milioni, è lecito attendersi che il bilancio della Juventus al 30 giugno 2020 possa evidenziare un rosso di circa 69,3 milioni”.

Tuttavia, avverte la testata economico-sportiva, “il dato va preso con cautela, considerato che i numeri della Juventus riportati nella semestrale di Exor sono utilizzati per la stesura del bilancio consolidato della holding”, anche se “rappresenta un indicatore attendibile per anticipare quello che sarà il risultato della società bianconera”.

Il giorno della verità sarà il 18 settembre, data in cui consiglio di amministrazione della Juventus si riunirà per approvare il bilancio al 30 giugno 2020.