Padovan su Pirlo alla Juve: “Conseguenze rovinose. Il più grande errore degli ultimi anni della dirigenza”

9924

Il giornalista Giancarlo Padovan su calciomercato.com ha commentato l’arrivo di Andrea Pirlo sulla panchina dei bianconeri, a seguito dell’esonero di Maurizio Sarri.

Una nomina che per il momento sembra ha riscosso l’approvazione della squadra e dei tifosi rimasti legatissimi al Maestro, ma che in alcuni ha fatto sorgere qualche dubbio circa il suo nuovo incarico, vista la sua inesperienza sulle panchine di Serie A.

Il severo commento di Padovan:

“Sono sempre stato contrario alle carriere senza gavetta o senza attesa.

Perciò, non solo mi piace poco o nulla la scelta di Andrea Pirlo come nuovo allenatore della Juventus, ma penso che possa produrre conseguenze rovinose sia per la società che per lo stesso ex calciatore.

Ho scritto ex calciatore non a caso. Pirlo, infatti, è allenatore solo sulla carta, ha già svolto gli esami per ottenere l’abilitazione Uefa Pro ed è in regola con le tasse di iscrizione. Il problema è che non ha mai allenato niente e nessuno, non ha mai affrontato una partita guidandola dalla panchina, non ha mai lasciato fuori o sostituito qualche giocatore, non sa cosa sia convivere da comandante con una crisi di risultati o di gioco, non si è mai confrontato con dirigenti che vogliono solo vincere.

La prima ragione, dunque, per la quale sono contro l’allenatore Pirlo è che Pirlo non è un allenatore.

O Agnelli crede di essere infallibile e pensa di poter vincere anche senza allenatore o avere messo Pirlo alla plancia dei comandi è il più grande errore degli ultimi anni della dirigenza juventina che, forse, impossibilitata ad arrivare a Guardiola o a Zidane, ha deciso di farsene uno in casa”.