Crioterapia nei contenitori dei rifiuti. Il Napoli: “Lo fanno molte squadre”

91

Immergersi ad una temperatura da brivido. È quello che molti personaggi famosi ultimamente fanno sempre più spesso, a scopo terapeutico ed estetico, sottoponendosi alla crioterapia.

Utilizzato soprattutto nell’ambito della medicina estetica e della riabilitazione, questo metodo permette di ottenere effetti analgesici, antinfiammatori e rilassanti per la muscolatura.

Tra i maggiori utilizzatori, gli sportivi, primo fra tutti Cristiano Ronaldo, che ha una criosauna in casa che gli consente un veloce recupero muscolare.

E a farne uso, anche i giocatori del Napoli. Utilizzando però i contenitori per i rifiuti. Pratica apparsa singolare e che ha inevitabilmente suscitato l’ilarità generale sui social, tanto che la società ha dovuto chiarire, con un certo fastidio, sul suo profilo Twitter:

“È imbarazzante vedere come media, anche molto importanti, riportino la notizia che i giocatori del Napoli per fare crioterapia utilizzino bidoni dell’immondizia, senza minimamente fare una verifica dei motivi di questa iniziativa e se sia un’idea di Gattuso o una prassi comune.

Facciamo noi il lavoro che non è stato fatto. Domanda: perché usate i bidoni? Perché sono molto ampi e alti e i giocatori sono immersi fin sopra la vita. Inoltre i bidoni rispondono alle esigenze del protocollo Covid che impone che ogni giocatore sia in immersione da solo.

Domanda: sono bidoni puliti o sporchi? Naturalmente non solo sono puliti ma sono anche nuovi, mai usati e vengono sanificati 3 volte al giorno. Domanda: siete gli unici fare questa attività con i bidoni? No, lo fanno molte squadre. Domanda: quindi non è un’idea di Gattuso? No”.