Chirico su Dybala: “Vuole rinnovare, ma non firma. E forse è solo una vendetta…”

65

L’incertezza sul futuro in bianconero dell’attaccante argentino Paulo Dybala tiene banco da giorni, con la Juve alle prese con quella che sembra essere una complicata trattativa per il rinnovo del suo contratto.

Diverse anche le voci di una sua possibile cessione, smentite però nelle scorse ore dall’agente del numero 10 bianconero.

A commentare la situazione di Dybala è anche il giornalista Marcello Chirico su ilbianconero.com:

“C’è una cosa che Jorge Antun procuratore di Dybala, dovrebbe spiegarci: se le notizie circolate in questi giorni in merito al contratto del suo assistito e la possibilità che possa essere ceduto dalla Juventus non sono vere, perché il rinnovo sembra complicato come un parto trigesimo?

Eppure Antun garantisce che da parte sua e soprattutto di Dybala ci sia “la solita predisposizione”, come a voler scongiurare ogni possibile complicazione. Però la firma non arriva mai, dopo mesi di trattativa e volontà da entrambe le parti di chiudere. Ci spieghi come mai, signor Antun.

Perché se esiste davvero tutta questa “predisposizione” e il desiderio concreto di continuare questo idillio con la Juventus, non è normale circolino voci di richieste monstre, tra i 14 e addirittura i 20 milioni.

Se trattasi davvero di panzane inventate dai soliti male informati giornalisti, e quindi si sta ragionando su cifre decisamente inferiori, diventa davvero difficile capire cosa impedisca di chiudere la trattativa, con magari pure un bel brindisi finale.

C’è qualcosa che non torna. E che magari proprio tutto questo amore sviscerato per la maglia bianconera non ci sia. Ci fosse davvero, Dybala potrebbe accontentarsi di un sostanzioso aumento (la Juve risulta gli abbia proposto, tra quota fissa e bonus un rinnovo sulle stesse cifre di de Ligt) e firmare. Invece non lo fa. E lascia fare al proprio procuratore dichiarazioni poco convincenti, evitando accuratamente – tra una Instagrammata e l’altra da Ibiza – di lasciare indizi sulla propria “predisposizione” a chiudere.

Personalmente resto dell’idea che Dybala abbia pure intenzione di rinnovare con la Juve, ma alle proprie esose condizioni, e la Juventus non abbia affatto intenzione di assecondarle, nonostante la Joya arrivi da una stagione altamente performante (dopo 2 parecchio deludenti) e abbia 7 anni in meno rispetto a Ronaldo.

Se Dybala ama davvero la Juve, e non stia invece vendicandosi per il tentativo di cessione della scorsa estate, lo dica. E firmi. E dica per favore al suo amico Antun di non prenderci per i fondelli, perché qui nessuno è fesso”.