Juve, se Alex Sandro “esce” per Jimenez, è rebus terzini. In lista Luca Pellegrini, Emerson Palmieri, Alaba, Reguilon e Gosens. Douglas Costa, Ramsey, Rugani e Higuain fuori dal progetto

53

C’è sempre aria di rinnovamento in casa Juve. E la missione inglese di Fabio Paratici conferma che la Juve del futuro inizia a prendere forma da Londra.

Il Chief Football Officer bianconero è volato infatti in Inghilterra per imbastire alcuni discorsi di mercato con diversi club di Premier League.

La priorità del massimo dirigente bianconero è quella di fare il punto della situazione su Raul Jimenez, attaccante del Wolverhamptonin.

Per convincere i Wolves ad abbassare il prezzo e arrivare al messicano, i bianconeri sarebbero pronti a mettere sul piatto anche alcune contropartite tecniche come Alex Sandro.

Ma le contropartite che Paratici può proporre sono tante: Da Douglas Costa, passando per Aaron Ramsey e Rugani (fuori dal progetto di Andrea Pirlo) a Romero.

Certamente se la Juventus dovesse privarsi di Alex Sandro, la Juventus sarebbe costretta ad attingere alla lista di possibili sostituti: dalla soluzione interna con Luca Pellegrini, a Emerson Palmieri (su cui è in vantaggio l’Inter), al sogno Alaba, alla new entry Reguilon (del Siviglia finalista di Europa League) al “solito” Gosens.

A margine di tutte queste possibili trattative c’è da risolvere la questione Higuain.