Szczesny rincuora i tifosi e guarda avanti: “La prossima stagione lotteremo per il 10° scudetto e per la Champions”

23

L’eliminazione della Juventus dalla Champions League per mano del Lione è un’immensa e bruciante delusione per tutto il mondo bianconero, e che ha portato all’esonero dell’allenatore Maurizio Sarri, sul quale si erano immediatamente concentrate le critiche più aspre.

Serata da dimenticare per i tifosi che hanno visto sfumare l’accesso ai quarti di finale e ha condannato i bianconeri ad abbandonare il sogno di volare a Lisbona.

Ad analizzare la sofferta sconfitta ai microfoni di Juventus TV è il portiere, Wojciech Szczesny, che nel dopo partita ha commentato:

“È una vittoria che vale la sconfitta, quindi siamo molto delusi, perché anche dopo il 2-1 abbiamo creato situazioni pericolose, non ci siamo riusciti. La squadra ha dato tutto ma non è stato abbastanza.

La Champions League è così: sbagli un tempo della partita d’andata e le conseguenze sono queste, si esce.

Peccato perché oggi avevamo fatto una buona gara, sperando di poter ribaltare il risultato. Anche con un inizio molto difficile siamo stati dentro alla partita, quindi, sì, rimane il dolore dei primi 45′ della partita d’andata”.

Szczesny ha poi chiuso con un messaggio di fiducia rivolto ai tifosi:

“La stagione è stata molto complicata, adesso recuperiamo le energie per la prossima. C’è da ripartire tra qualche settimana e dobbiamo essere pronti per lottare per il 10° scudetto consecutivo e provare a conquistare questo trofeo in Europa“.