Ronaldo: “Alla Juve per vincere la Champions. Potrei giocare anche fino a 41 anni”

42

L’attaccante della Juventus, Cristiano Ronaldo, in una lunga intervista concessa all’emittente portoghese TVI, ha parlato anche del suo futuro.

Le parole di Ronaldo:

“Quello di cui ho bisogno sono progetti allettanti e quello della Juve lo è.

Mi è sempre piaciuta questa squadra, è la migliore in Italia e fra le migliori al mondo, ha sempre combattuto per imporsi in Europa.

Dopo aver vinto in Inghilterra e Spagna, ho vinto anche in Italia e sono felice di essere qui.

Tutti vogliono conquistare la Champions, anche noi, ma non dobbiamo viverla come un’ossessione, lasciamo che le cose facciano il loro corso e andiamo passo per passo.

E poi bisogna ricordare che i soldi non fanno grandi le squadre. Guardate da quanti anni Barcellona, Bayern o Psg non vincono la Champions“.

Ronaldo ha poi parlato brevemente del suo futuro:

“Potrei chiudere la carriera il prossimo anno ma potrei giocare anche fino a 40-41 anni.

Non so, quello che dico è sempre è che bisogna godersi il momento. Il presente è eccellente e devo godermelo.

Credo che nessun giocatore detenga più record di me, sono ormai nella storia del calcio“.

Ronaldo ha commentato anche l’anno 2018, che oltre tante gioie in campo, è stato anche particolarmente complicato per via delle accuse di abusi nella vicenda Mayorga:

“Il 2018 è stato l’anno più difficile della mia vita a livello personale.

Fa male quando mettono in discussione il tuo onore, ma grazie a Dio è stato dimostrato ancora una volta che ero innocente.

La famiglia e chi mi vuole bene lo sapeva ma è stata dura ugualmente”.

Un pensiero di gratitudine Ronaldo lo riserva alla sua fidanzata:

Georgina non sa nulla di calcio e ne sono contento. Ragiona come me e mi appoggia nelle scelte, come quella di venire a Torino“.

Ronaldo ha poi concluso con una promessa:

“Sono motivato come fosse il primo giorno, voglio vincere tutto con la Juventus, la Champions, certo. E il Mondiale 2022 sarà spettacolare”.