martedì, 23 Aprile 2024

Superlega, Reichart: “il dialogo con i club inglesi è stato ripreso dopo il verdetto giudiziario”

Condividi

spot_imgspot_img

Dopo la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 21 dicembre scorso, i club della Premier League hanno avviato colloqui riservati con A22, la società promotrice della Superlega. Questa notizia è stata riportata dall’agenzia di stampa britannica PA Media.

Inizialmente, tra i membri fondatori del progetto della Superlega nel 2021 c’erano Manchester City, Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester United e Tottenham. Tuttavia, di fronte alle intense proteste dei tifosi e alle pressioni delle autorità calcistiche nazionali ed europee, nonché del governo britannico, essi si sono tempestivamente ritirati. Nonostante abbiano pubblicamente preso le distanze dai tentativi di riavviare la Superlega dopo la sentenza della CGUE, l’amministratore delegato di A22, Bernd Reichart, ha dichiarato che il dialogo con questi club inglesi è stato ripreso dopo il verdetto giudiziario.

Reichart ha commentato: “Tutti stanno cercando di capire cosa potrebbe significare tale sentenza. È un obbligo professionale dei club sapere cosa questo cambiamento nella governance delle competizioni europee potrebbe comportare per tutto il movimento. La Superlega rappresenta una grande opportunità. Perché non dovremmo tutti adottare un punto di vista neutrale e decidere cosa sia meglio per i club, i loro giocatori e i tifosi? Siamo consapevoli che le società di tutta Europa sono coinvolte in questo processo e cerchiamo di assistere e supportarle.”

Per quanto riguarda la Juventus, è noto che il club ha ufficialmente chiesto a Barcellona e Real Madrid di uscire dal progetto della Superlega. Tuttavia, secondo quanto emerso dalla semestrale, al momento i due club spagnoli hanno respinto la richiesta del club bianconero.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie