lunedì, 15 Luglio 2024

Juventus, UFFICIALE il ricorso al Tar del Lazio contro la Consob

Condividi

spot_imgspot_img

Nella semestrale del bilancio della Juventus spunta il comunicato ufficiale, in cui viene messo in rilievo il ricorso al Tar del Lazio, in merito al procedimento della Consob nei confronti del club

Ecco la nota ufficiale: “In data 31 luglio 2023, Consob ha notificato a Juventus una comunicazione di avvio del procedimento finalizzato all’adozione della misura di cui all’art. 154-ter, comma 7, del TUF, rappresentando di aver rilevato alcune criticità con riferimento alla contabilizzazione operata da Juventus di talune operazioni e fatti di gestione relativi (i) al bilancio d’esercizio e al bilancio consolidato al 30 giugno 2022 e (ii) al bilancio consolidato semestrale al 31 dicembre 2022, e dato avvio al procedimento amministrativo volto a chiedere alla Società di rendere pubbliche le criticità rilevate e di provvedere alla pubblicazione delle necessarie informazioni supplementari (il “Procedimento 154-ter”).


A conclusione del Procedimento 154-ter, Consob ha assunto la delibera n. 22858 del 25 ottobre 2023 (la “Delibera n. 22858/2023”), avente ad oggetto l’accertamento, nei termini di seguito illustrati, della non conformità del bilancio d’esercizio al 30 giugno 2022 e del bilancio consolidato semestrale al 31 dicembre 2022 di Juventus alle norme che ne disciplinano la redazione e richiesto alla Società, ai sensi dell’art. 154-ter, comma 7, TUF, di rendere noti al mercato i seguenti elementi di informazione:


A. “le carenze e criticità rilevate dalla Consob in ordine alla correttezza contabile del bilancio d’esercizio al 30 giugno 2022 e del bilancio consolidato semestrale al 31 dicembre 2022”;
B. “i principi contabili internazionali applicabili e le violazioni riscontrate al riguardo”;
C. “l’illustrazione, in un’apposita situazione economico-patrimoniale consolidata pro-forma – corredata dei dati comparativi – degli effetti che una contabilizzazione conforme alle regole avrebbe prodotto sulla situazione patrimoniale, sul conto economico e sul patrimonio netto dell’esercizio e del semestre per i quali è stata fornita un’informativa errata”.


I rilievi della Consob contenuti nella Delibera n. 22858/2023, attinenti il bilancio d’esercizio al 30 giugno 2022 e il bilancio consolidato semestrale al 31 dicembre 2022, hanno riguardato (i) la contabilizzazione di n. 16 operazioni c.d. “incrociate” di cessione e contemporaneo acquisto di diritti alle prestazioni sportive di calciatori, di cui n. 15, risalenti
agli esercizi 2019/2020 e 2020/2021, che avevano già formato oggetto del precedente procedimento avviato da Consob ai sensi dell’articolo 154-ter, comma 7, TUF nel corso dell’esercizio 2022/2023, e n. 1 c.d. “operazione incrociata” di competenza dell’esercizio 2022/2023 (le “16 Operazioni Incrociate”), (ii) la rilevazione delle passività e il
criterio di contabilizzazione dei costi in seguito alla conclusione di accordi con il personale tesserato nell’ambito delle c.d. “manovre stipendi” realizzate nelle stagioni sportive 2019/2020 e 2020/2021 (le “Manovre Stipendi”) e (iii) gli effetti contabili da ricondurre ad alcuni “promemoria” o “memorandum”, attinenti a talune operazioni di calciomercato,
risalenti agli esercizi 2017/2018, 2018/2019 e 2019/2020, le quali hanno condotto alla rilevazione di plusvalenze nei relativi bilanci, in ragione di pattuizioni, contenute in detti documenti, con cui Juventus si riservava il diritto di riacquisto dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore ceduto, oppure si impegnava a riacquistarne i diritti del calciatore
ceduto a determinate date future e a determinati importi (gli “Accordi di Recompra”).
Si precisa che l’adozione da parte di Consob del provvedimento di cui all’art. 154-ter, settimo comma, TUF non incide sulla validità dei bilanci cui si riferisce, non dispiegando il provvedimento effetti c.d. reali, ma assumendo rilievo solo sul piano informativo.


Parimenti in data 25 ottobre 2023, Consob, ai sensi dell’art. 114, comma 5, TUF, ha domandato alla Società di rendere pubblici, mediante comunicato stampa, da diffondere in tempo utile per l’Assemblea degli Azionisti della Società convocata per il giorno 23 novembre 2023 e comunque entro e non oltre il 10 novembre 2023: “1. le considerazioni
degli amministratori sulla correttezza dei bilanci 2023” e le “indicazione di una stima degli effetti economico-patrimoniali e finanziari, adeguatamente commentati, idonei a rappresentare la contabilizzazione dei profili oggetto del provvedimento della Consob sulla situazione consolidata dell’Emittente al 30 giugno 2023” (la “Richiesta ex art. 114 TUF”).


Con comunicato stampa in data 27 ottobre 2023, al fine di ottemperare alla Delibera n. 22858/2023, la Società ha reso noti al mercato, con riferimento alle 16 Operazioni Incrociate, alle Manovre Stipendi e agli Accordi di Recompra, gli elementi di informazione di cui alla Delibera 22858/2023, sopra indicati sub A e B, riservandosi di illustrare, con apposito comunicato, previa delibera degli organi competenti della Società gli elementi informativi sopra indicati sub C. In data 9 novembre 2023, la Società, mediante appositi comunicato stampa ha, rispettivamente (i) reso note al pubblico le informazioni di cui alla Delibera 22858/2023, indicate al precedente punto C, e (ii) adempiuto alla Richiesta
ex art. 114 TUF.


In data 22 dicembre 2023, Juventus ha impugnato la Delibera 22858/2023 e la Richiesta ex art. 114 TUF dinanzi al TAR
del Lazio.


Per maggiori informazioni sul Procedimento 154-ter, sul precedente procedimento avviato da Consob ai sensi dell’articolo 154-ter, comma 7, TUF nel corso dell’esercizio 2022/2023, nonché per l’illustrazione, in un’apposita situazione economico-patrimoniale consolidata pro-forma – corredata dei dati comparativi –, degli effetti che una contabilizzazione secondo quanto indicato da Consob nella Delibera n. 22858/2023 avrebbe prodotto sulla situazione patrimoniale, sul conto economico e sul patrimonio netto della Società per il primo semestre dell’esercizio 2023/2024 e per gli esercizi chiusi al 30 giugno 2023 e 2022, si rinvia alla nota 55 della Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 31 dicembre 2023″.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie