venerdì, 19 Luglio 2024

A. Bosco: Grazie al gesto di Gigi Riva, emerge la verità su quanto fatto da Guido Rossi a Juve e Nazionale

Condividi

spot_imgspot_img

Andrea Bosco ha replicato all’editoriale di Massimo Gramellini sul  suo quotidiano “Caffè“ ha, ricordando con affetto Gigi Riva, rammentato anche quella sua discesa dal  furgone che portava giocatori e coppa alla festa romana dopo la  conquista del Mondiale.

E sul quale  erano saliti – scrive Gramellini – “anche politici che avevano  criticato la partecipazione dell’Italia al campionato del Mondo“. 

No, Massimo: uno solo. Il professor Guido Rossi, nominato dal governo Prodi, Commissario Straordinario in Figc. Lui non voleva mandare ai Mondiali i giocatori della società coinvolte in Calciopoli. Lui voleva impedire a Marcello Lippi di fare il suo lavoro.  Sempre lui, con atto di imperio ( due “saggi“ su tre gli avevano consigliato di non farlo) assegnò all’Inter quello scudetto che gli juventini definiscono di  “cartone“. Chi era Guido Rossi? L’ho spiegato diverse volte. Se non lo sapete, digitate e scoprirete .    

A quale altra società è mai  stata inflitta una penalizzazione (a campionato in corso) pesantissima, discettando sulle valutazioni di Trasfermarket, vale a dire sul “sesso degli angeli“, per plusvalenze che con evidenza la Juventus deve aver fatto con se stessa, visto che non c’è Procura che abbia emesso  una documentazione decente e inoppugnabile  sulle “movimentazioni“ delle società (presuntamente) complici ?.

Conosco anche io i favori che la Juventus, nel corso della propria storia,  ha ottenuto. In questa stagione (checché ne pensino  Dart Fener e Filippo Roma) però  l’unico aiuto lo ha avuto  contro il Bologna. Niente,  in confronto ad altri. Resto del parere che la Juventus debba aver il suo: nulla di più. Ma la cosa deve valere per tutti. Rocchi non si nasconda: non è vero che in stagione gli errori sono stati “solo“ otto” .

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie